Marina Rei in concerto regala un vero “momento di felicità”

Essere se stessi è l’unica via per amarsi canta Marina Rei in “Per essere felici”, il brano che ha dato il titolo al suo ultimo album. Questa consapevolezza di felicità ha illuminato la rassegna “Sotto il cielo del Catello di Santa Severa”, promossa dalla Regione Lazio e organizzata dalla società regionale LAZIOcrea in collaborazione con ATCL – Circuito Multidisciplinare del Lazio.

Cantautrice, percussionista e batterista romana classe 1969, Marina Rei ha duettato con Carmen Consoli nell’emozionante loro singolo “Un momento di felicità”, che hanno scritto a quattro mani dedicandolo entrambe ai loro papà scomparsi. La loro amicizia è suggellata da un’intesa che si sposa anche nello scegliere vestiti di pelle nera – Marina Rei il pantalone, Carmen Consoli la gonna – nonostante il caldo di questa estate; il loro legame si è rafforzato dopo che la cantautrice romana ha suonato come batterista nel tour della “cantantessa” siciliana “Volevo fare la rockstar”.

Con Marina Rei alla batteria (ed anche alla tastiera con nuovi arrangiamenti di brani famosissimi come “Primavera”) e Carmen Consoli con la sua chitarra (è intervenuta alla fine del concerto esibendosi in tre brani), hanno suonato i bravissimi Giorgio Maria Condemi (alla chitarra) e Pierpaolo Ranieri (al basso).

Marina Rei in questo concerto ha regalato un’ulteriore prova del suo essere una musicista capace di dominare la scena con incredibile sapienza ed eleganza, in un momento davvero felice della sua carriera. Da poco, infatti, ha esordito anche come scrittrice col romanzo “Un giorno nuovo” (edito da La Corte), che ha dedicato a “quelli che volevano dormire, non per stanchezza, bensì per nostalgia dei sogni”…

You May Also Like

Diego Random all’“Alba” di un nuovo progetto

Gaia Gentile: un’esplosione di gioia al ritmo di samba

“In arte Agnese”, guardare alla vita come agli spicchi di un limone

Alghero Music Spotlight, un faro per i giovani