Diego Random all’“Alba” di un nuovo progetto

Giovani con le emozioni che li mandano in subbuglio, quasi come avessero i postumi di una sbornia; giovani che spesso si sentono di troppo e che necessitano di una ventata d’aria fresca che li allontani dai momenti brutti; giovani che amano l’amore e che vivono come su sabbie mobili non stando comodi, ma in eterna paranoia tra salato e dolce; giovani che, quindi, desiderano l’alba, cioè che il sole si alzi per loro, perché capita che spesso manchi loro l’aria non avendo alcuna via di fuga: sono questi i ragazzi di oggi, i coetanei visti allo specchio della sua anima e che così descrive il ventiduenne torinese Diego Random nel suo ultimo singolo “Alba”.

Diego Random, come nasce il brano “Alba”?

‘Alba’ nasce tra aprile e maggio, l’ho scritto in un periodo in cui avevo un forte bisogno di luce. Volevo fare una canzone che potesse arrivare a tutti, sia col sound che con le parole. Sicuramente il risultato è la canzone più ‘universale’ che io abbia fatto finora. Credo che il bisogno di luce accomuni tutti quanti”.

A che punto del tuo progetto discografico arriva questa canzone?

È uscita un mese dopo ‘Moonlight’, il primo singolo di quest’anno in collaborazione con ttommy, il mio nuovo produttore e che vede il featuring di Vito, artista che conosco da tempo”.

“Alba” è preludio di un album?

Sarà l’‘Alba’ di un nuovo progetto al quale io e ttommy stiamo lavorando da febbraio; probabilmente in autunno uscirà anche un video di questa canzone”.

Quale colore ha questa estate per te?

La mia estate non può che essere color ‘Alba’, quindi, i colori che abbiamo voluto rappresentare nella copertina, così come nella cover di ‘Moonlight’ abbiamo scelto il blu notte”.

You May Also Like

Marina Rei in concerto regala un vero “momento di felicità”

Gaia Gentile: un’esplosione di gioia al ritmo di samba

“In arte Agnese”, guardare alla vita come agli spicchi di un limone

Alghero Music Spotlight, un faro per i giovani