Karima audace: rivisita nel suo stile undici grandi successi

Una bella sfida, basta leggere la tracklist del disco per capirne il valore: 1. “Walk on the Wild Side” (Lou Reed); 2. “Feel Like Making Love” (George Benson/Roberta Flack); 3. “The Scientist” (Coldplay); 4. “Come Together” (The Beatles); 5. “Don’t Let Me Be Lonely Tonight” (James Taylor); 6. “Love Of My Life” (Queen); 7. “Blackbird” (The Beatles); 8. “Lately” (Stevie Wonder); 9. “Man in The Mirror” (Michael Jackson); 10. “Wrapped Around Your Finger” (Sting / Police); 11. “Tears in Heaven” (Eric Clapton). Come si può, se non si ha talento ed audacia riuscire a proporre un album contenente siffatti brani di così grandi interpreti? In più, con quella cifra personale jazz e pop tale da “sporcare” e rendere altro e altrettanto coinvolgente ed ammaliante il progetto? È riuscito a Karima, la livornese che ha spiccato il volo dai talent tv, incanalando la sua voce calda in immaginifici mondi di note. A sei anni dal suo ultimo lavoro, “Close to you”, è uscita con “No Filter” (prodotto da Parco della Musica Records e Jando Music, con la produzione artistica di Aldo Mercurio e gli arrangiamenti di Piero Frassi) che raccoglie undici successi internazionali e senza tempo, rivisitati nel suo stile utilizzando solo strumenti acustici. “In due giorni abbiamo inciso tutto – racconta Karima -, abbiamo scelto di fare al massimo due registrazioni per ogni pezzo, così da conservare le migliori emozioni che si trasmettono sempre nelle prime volte“. Operazione riuscita!

You May Also Like

Alghero Music Spotlight, un faro per i giovani

Moscato di Cordepazze: “Le canzoni sono il distillato della vita”

Psiker, creatività colorata in note

Marco Vezzoso, l’artigiano del jazz che ama suonare Vasco