Random, l’importanza di inseguire i propri sogni

“L’album è una figata”, parola di Random (al secolo Emanuele Caso, nelle foto è ritratto da Cosimo Buccolieri e Lorenzo Villa, curato dalla stylist Monica Frisoli) alla premiere di “Nuvole” (Artwork copertina di Gianni Rossi), in diretta Facebook da Riccione. Racconta: “È un disco arrivato dopo la scelta di 80 canzoni, è un viaggio di un diciannovenne che capisce cos’è l’amore. Mi accompagna Zenit in quasi tutte le tracce ed ho collaborato con artisti con cui sono davvero amico”.

Il 2 aprile esce “Nuvole” (Visory Records – under exclusive license to Believe) in vinile, cd e su tutte le piattaforme digitali. Prodotto interamente da Zenit, ad eccezione di una traccia prodotta da Junior K (“Altrove”), l’album contiene dodici tracce scritte da Random, che si è avvalso della collaborazione di cinque artisti: Gio Evan in “Sole Quando Piove”, Guè Pequeno in “Vacci Piano”, Carl Brave e Samurai Jay in “Cielo Nero” e Etnico in “Vogliono Essere”. Il disco si apre con “Torno a Te”, il brano che Random ha presentato al 71° Festival di Sanremo.

Dopo il debutto con l’album “Giovane Oro” e l’EP “Montagne Russe” (certificato Oro), “Nuvole” racconta paure, insicurezze e ferite spronando chi ascolta a inseguire i propri sogni che spesso, per timore, vengono lasciati in sospeso.

You May Also Like

Alghero Music Spotlight, un faro per i giovani

Moscato di Cordepazze: “Le canzoni sono il distillato della vita”

Psiker, creatività colorata in note

Marco Vezzoso, l’artigiano del jazz che ama suonare Vasco