Dellai: “Siamo saliti sul treno Sanremo, ora non vogliamo più scendere”

“È una brezza per tutti il Festival di Sanremo”, così i fratelli Dellai in gara nella categoria Nuove Proposte con il brano “Io sono Luca” (Virgin Records), in rotazione radiofonica dal 5 febbraio. Annunciano “look fantastici” e “sorprese” per la loro esibizione sul palco dell’Ariston in programma mercoledì 3 febbraio, accompagnati dal giovane Maestro Federico Mecozzi che dirigerà l’orchestra dopo aver siglato quello che il manager Luca Red definisce “un arrangiamento pazzesco”. “La canzone può essere un simbolo di rinascita e di ripartenza – dice Matteo in conferenza stampa streaming -. Io sono più tranquillo, Luca è più ansioso, ma temo sorga un po’ d’ansia anche a me. Vogliamo salire su quel palco divertendoci e dando il massimo senza essere sopraffatti dall’emozione”. “La prima prova generale è stata fantastica – afferma Luca -, l’emozione si traduce in bocca asciutta, gambe che tremano, tanta felicità e tanta carica che speriamo di trasmettere”. “Giochiamo sulla spensieratezza e l’allegria”, aggiunge Matteo. Superata la prima fase del concorso di Area Sanremo, i fratelli romagnoli Matteo e Luca Dellai cambiano il titolo della canzone da “Castelli di Carte” a “Io sono Luca”. Spiega Matteo: “Tutti siamo Luca. Tutti siamo caduti e abbiamo imparato a planare per non cadere ogni volta, ci siamo sentiti sbagliati e non adatti: insomma, abbiamo dovuto tutti fare i conti con una vita che spesso ci ha insegnato che la realtà può essere più dura di quella che potevamo immaginare, e ci ha trovato impreparati”. Dellai è un progetto che parte dalla passione di due fratelli per la musica. Luca, dopo aver frequentato il liceo musicale, ha proseguito gli studi presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, parallelamente ad un percorso di laurea in Economia alla Sapienza di Roma; Matteo, invece, interessato al mondo dell’architettura, ha continuato gli studi presso l’Università di Ferrara. Nonostante la distanza, i due hanno sempre coltivato l’interesse per la musica, la scrittura e la composizione. Negli ultimi anni si sono ritrovati nel progetto Dellai, dal quale è già nato il singolo “Non passano gli aerei”, uscito il 22 maggio 2020. Poco dopo sono stati notati dalla struttura riminese LucaRedCrew, che si occupa anche di sviluppo e supporto per diversi giovani emergenti, che propone loro un contratto discografico e manageriale decidendo di investire su di loro. I Dellai, insieme alla LucaRedCrew, firmano con Virgin Records un contratto discografico che li porterà da subito a lavorare in studio per definire e concludere il primo loro album. “Per i pezzi nuovi siamo a buon punto – dice Matteo -. Abbiamo diversi brani pronti da poter registrare”. Mentre il manager Luca Red cerca contatti alla Disney Pixar per il cartone ambientato nella Riviera ligure, diretto dal genovese Enrico Casarosa dal titolo “Luca” (in uscita questa estate), i Dellai dal 17 febbraio sono su YouTube col videoclip ufficiale di “Io sono Luca” diretto dal team di Creativite in cui Luca appare all’interno di un carrello della spesa spinto dal fratello gemello Matteo. “Se quel carrello viene spinto da qualcuno – osserva Matteo -, in questo caso da un fratello, ecco che non si è più soli, non ci si sente più soli, c’è qualcuno con te che ti sostiene e sopporta le tue paure e ti aiuta a superare gli ostacoli che si vivono quotidianamente”. Il conto alla rovescia sanremese è partito. “Divertitevi con noi”, affermano i Dellai che nonostante due scelte universitarie impegnative dicono: “Siamo saliti sul treno Sanremo e ora non vogliamo più scendere”. Buona musica dunque, giovani Dellai!

You May Also Like

Massimo Bonelli, la lungimiranza al timone degli eventi musicali

Marina Rei in concerto regala un vero “momento di felicità”

Diego Random all’“Alba” di un nuovo progetto

Gaia Gentile: un’esplosione di gioia al ritmo di samba