Grazie Ezio Bosso, la tua musica mi ha salvato

Mi piace ricordarlo prono sul suo piano. Ezio Bosso ci ha lasciato a 48 anni. La sua vita è stata un dono di amore, semplicità, sorrisi, grazia. Per tutti è e sarà il Maestro del saper dare, l’insegnante dell’ascoltare, un vero dispensatore di bene attraverso la magia delle sue note. All’ultima conferenza stampa che ho seguito con lui per la presentazione della serata natalizia su Rai3 dedicata a Pëtr Il’ič Čajkovskij disse: “La musica ci cambia la vita e ci salva solo quando la ascoltiamo”. Grazie a te, perché la tua musica mi ha salvato. La ascolterò e riascolterò per non perdermi mai più. E quando sono triste farò come chiedesti a tutti quella volta: alzerò il volume fino a disturbare i vicini!

You May Also Like

Alghero Music Spotlight, un faro per i giovani

Moscato di Cordepazze: “Le canzoni sono il distillato della vita”

Psiker, creatività colorata in note

Marco Vezzoso, l’artigiano del jazz che ama suonare Vasco