Fiabesco Leon Faun con la sua “Gaia”

È una canzone che richiama favola e leggenda citando il capitano Jack Sparrow dei Pirati dei Caraibi e Mairon che, nella mitologia creata da Tolkien, da essere degno di ammirazione divenne una creatura malvagia. Da venerdì 20 marzo su tutte le principali piattaforme digitali è approdata “Gaia” (su etichetta AAR Music e Thaurus Music) del diciannovenne Leon Faun. Il brano prende vita su note un po’ rap e un po’ trap che ricordano quelle di Tha Supreme, una singolarità non trascurabile visto che entrambi i giovani che si affacciano alla scena musicale con nickname – Leon Faun è Leon de la Vallée e Tha Supreme è Davide Mattei – sono di Fiumicino, città nota più per l’aeroporto che per il suo mare che nel video di “Gaia” viene richiamato dalla spiaggia. Ma sulla riva a spiccare il volo è Leon che si presenta quasi quale novello Fauno delle Cronache di Narnia in un magico arredamento con tanto di orologio a pendolo. Ma noi siamo come Lucy pronti ad ascoltare la storia di un nuovo incantesimo?

You May Also Like

Massimo Bonelli, la lungimiranza al timone degli eventi musicali

Marina Rei in concerto regala un vero “momento di felicità”

Diego Random all’“Alba” di un nuovo progetto

Gaia Gentile: un’esplosione di gioia al ritmo di samba