Amici ferma l’uscita “fisica” (non digitale) degli album di Gaia, Giulia, Nyv e Jacopo per l’emergenza Coronavirus. Intanto l’ex concorrente Neno propone sulle piattaforme “Meglio star da soli”

“Come segno di rispetto alle nuove direttive indette dal Governo riguardanti il nostro paese in emergenza sanitaria per il dilagarsi del coronavirus e per la tutela della salute delle persone, non vogliamo si esca da casa per comprare gli album finché non si avranno notizie ufficiali più confortanti. Vi aggiorneremo al più presto sulle tempistiche di uscita dei loro progetti discografici”, così in una nota la produzione di “Amici” di Maria De Filippi, in accordo con le major discografiche e con le etichette indipendenti, annuncia la decisione di spostare l’uscita fisica degli album di Gaia, Giulia, Nyv e Jacopo a data da destinarsi, mentre è confermata l’uscita sul digitale il 20 marzo. In particolare, Gaia, 22 anni, italo brasiliana pubblica con la major Sony Music Italy, “Genesi” – 7 brani, questa la tracklist: 1)Chega 2)Densa 3)What I say 4)Mi ricordo un po’ di me 5)Coco Chanel 6)Fucsia 7)Stanza 309-; Giulia, 21 anni, napoletana, lancia con l’etichetta indipendente Isola degli Artisti un album di 8 brani -Tracklist: 1)Domeniche di Maggio 2)Nietzsche 3)Va tutto bene 4)Amore a lieto fine 5)Solo questo mi è rimasto 6)Quando non trovo un perché 7)Briciole 8)Happy days-; Nyv, 23 anni, nata in Lussemburgo, edita con Sugar l’album “Low profile” – 10 tracce, tracklist: 1)Per favore 2)Blues d’Alcool 3)Noia 4)A malapena 5)Banlieu 6)Padre 7)Tre sillabe 8)Personne 9)Sincero 10)Io ti penso; Jacopo, 21 anni, savonese, con l’etichetta indipendente Kazal (in licenza SonY Music Italy) vara l’album “Colori” -7 brani, tracklist: 1)Cuore di mare 2)Luci e cenere 3)Blue Monday 4)Sabato sera 5)E invece 6)Se parlo di te 7) Disinnescare-. Intanto, il talent show di Maria De Filippi si prepara ad affrontare la terza puntata in prima serata su Canale5 (venerdì 13 marzo) e il concorrente di Amici 19 uscito ad un passo dal serale Neno, all’anagrafe Stefano Farinetti, lancia su tutte le piattaforme digitali “Meglio star da soli”. Un brano nato “per caso in un pomeriggio dell’estate 2019 – spiega il cantautore torinese -. Stavo uscendo di casa per un appuntamento, arrivato alla macchina mi accorgo che avevo dimenticato le chiavi in camera, allora rientro in casa, ma mentre sto per uscire di nuovo, l’occhio cade sulla mia chitarra e d’impulso inizio a suonare. Così mi sono seduto alla scrivania e ho scritto di getto la prima strofa. Nei giorni successivi ho continuato a lavorare sul pezzo, alla ricerca di un ritornello che mi convincesse. Quello che voglio raccontare attraverso ‘Meglio star da soli’ è che si può sbagliare, soprattutto alla mia età, ma a volte una relazione va vissuta anche con leggerezza per riuscire a comprenderne appieno il valore”. Il singolo è una ballad coinvolgente, in cui l’artista affronta la tematica del tradimento, interrogandosi su cosa sia giusto e cosa sbagliato. Come in una sorta di “sliding doors”, l’artista riflette sulle conseguenze che questo gesto avrebbe su una relazione, nel momento in cui si fa i conti con i propri sbagli.

You May Also Like

Alghero Music Spotlight, un faro per i giovani

Moscato di Cordepazze: “Le canzoni sono il distillato della vita”

Psiker, creatività colorata in note

Marco Vezzoso, l’artigiano del jazz che ama suonare Vasco