“Settembre, andiamo” è tempo del Premio letterario dell’Erranza dedicato alla transumanza

Avete mai provato a chiedere ai giovani adolescenti di oggi cos’è la transumanza? A me è capitato e per la maggior parte hanno fatto scena muta. Eppure, davo per scontato che la poesia di Gabriele D’Annunzio “I pastori” si studiasse ancora a memoria a scuola. Evidentemente, mi sbagliavo. Così è giusto che a dicembre dello scorso anno il Comitato del patrimonio mondiale dell’Unesco abbia proclamato la “transumanza” patrimonio culturale immateriale dell’umanità ed è bello che il Festival dell’Erranza, diretto da Roberto Perrotti, abbia indetto un premio letterario su questo tema, la cui premiazione si terrà nel chiostro domenicano del complesso monumentale “San Tommaso d’Aquino” di Piedimonte Matese (Ce) sabato 3 ottobre. Per questa occasione sono attesi Gianni Rigoni Stern, autore di diverse pubblicazioni in tema di malghe alpine, e Ambrogio Sparagna, protagonista di una lunga attività concertistica di respiro internazionale e direttore dell’Orchestra Popolare Italiana.

You May Also Like

I punti chiave per un monologo vincente evidenziati da Franca De Angelis

Esistenze tra le crepe: Evelina Nazzari dà voce alle “Solitudini urbane”

Eltjon Bida, quando uno straniero diventa di casa

Nino Capobianco e Fragneto Monforte, un connubio di memoria e dedizione