Una poesia al giorno toglie il torpore del lockdown di torno!

È più che un passaparola, è più che virale: da diversi anni ormai un collettivo di attori dimostra che “con la cultura si mangia” recitando poesie con tanto di livrea ai tavoli di bar e ristoranti. Quali versi? Vengono scelti da un vero e proprio menù prevedendo anche quello a misura di bambini, come è consuetudine dei migliori locali! In questi giorni di lockdown il gruppo di artisti si è organizzato cavalcando il servizio da asporto, logicamente a modo loro: sul sito www.ilmenudellapoesia.com si consulta il Menù del giorno, si sceglie la poesia, si ordina compilando il form https://bit.ly/PRENOTAPOESIA e, tra le ore 18 e le 21, gli attori/maitre consegnano le portate poetiche recitandole al telefono! In un solo mese di quarantena gli artisti hanno consegnato 1279 dediche di poesia arrivando a raccogliere 10.515 euro per l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. L’attività al telefono ora continua per sostenere proprio la loro associazione culturale Il Menu della Poesia. Per l’impegno profuso da tutto il team è giusto menzionare tutti i nomi: Anna Charlotte Barbera, Mauro Bernardi, Valeria Perdonò, Camilla Sandri, Vincenzo Zampa, Elena Aimone, Michele Bernardi, Marco Bonadei, Matteo De Mojana, Angelo Di Genio, Fonte Maria Fantasia, Fabrjcia Gariglio, Paola Giglio, Noemi Grasso, Roberta Lanave, Sena Lippi, Ilaria Longo, Valentina Mandruzzato, Ksenija Martinovic, Raffaele Musella, Alba Porto, Riccardo Pumpo, Rocco Rizzo. Buona poesia a tutti!!!

You May Also Like

Il mondo del libro italiano è resiliente. Levi (Aie): “Per il rilancio è sufficiente un bonus per gli acquisti alle famiglie con bambini di 5-6 anni”

Francesco Bollorino e Gilberto Di Petta raccontano la parabola umana di Gerolamo Rizzo

23 aprile, la Giornata mondiale del libro e i 138 anni della Siae. Mogol: Riflettere sull’importanza di tutelare la creatività

“Il signor giardiniere”, il contrasto tra la vanità della società e l’essenza della vita