I Wonder Pictures lancia la piattaforma digitale IWonderfull, ma scommette sulla centralità della sala per i film che meritano la differenza

Wonder…(dall’inglese) meraviglia di nome e di fatto con “uno scrigno di contenuti che vale la pena guardare, vivere, riguardare, film ricchissimi di emozioni, contenuti, esperienze”. I Wonder Pictures lancia durante le festività natalizie la piattaforma digitale IWonderfull con tutto il meglio di questi primi 8 anni di vita tra documentari da Oscar, biopic musicali, commedie francesi, delicatessen premiate nei maggiori festival mondiali e il cinema italiano che non ti aspetti. “Un progetto di piattaforma che nasce dal senso di editore cinematografico, varato 8 anni fa per raccontare storie, partendo con ‘Searching for Sugar Man’ che di lì a poco vincerà l’Oscar e che nessuno aveva ancora acquisito per l’Italia – sottolinea Andrea Romeo, Founder e General Manager di I Wonder Pictures, in conferenza stampa digitale -. Negli anni con 150 film si è costruita una narrazione, ogni film era una parola che ci piaceva inserire a una frase legata al presente dell’arte, ma anche al mondo che viviamo, quindi una lettura del presente”. Già da lunedì 21 dicembre su piattaforma wod (appoggiata solo sui server MYmovies.it al momento), questo nuovo progetto parte con 34 film, la cui proiezione è arricchita da molteplici approfondimenti perché vuole essere “un luogo di scoperta in costante evoluzione”. Romeo assicura: “Per Natale ci saranno tanti film così da sentirsi meno soli e il 31 dicembre ci sarà un film che più di un film sarà un’esperienza”.

Questa l’offerta IWonderfull – Basta collegarsi al link www.iwonderfull.it e in pochi click sarà possibile vedere un film. Si parte con una library di 34 titoli al prezzo di noleggio di € 4.99 che ogni giovedì verrà arricchita da un nuovo titolo di catalogo (sempre a € 4.99) e da un inedito (al prezzo di € 7.99). Inoltre, ogni giovedì un film della library diventa protagonista come “film della settimana” a € 2.99. Per il lancio inaugurale il film in offerta dal 21 dicembre sarà “Searching for Sugar Man”, Oscar per il migliore documentario nel 2013 e incentrato sulla figura del cantautore statunitense SixtoRodriguez. Dal 24 dicembre sulla piattaforma sarà metaforicamente una “Settimana da Dio” con: il film della settimana a € 2.99 “Dio esiste e vive solo a Bruxelles”, la commedia di Jaco Van Dormael campione d’incassi; l’inedito a € 7.99 “Family Romance, LLC” di Werner Herzog, un bellissimo affresco sulla solitudine dell’uomo moderno nella società giapponese; il nuovo arrivo del catalogo a € 4.99 “Christo– Walking on Water”, il documentario sulla realizzazione della grande opera sul lago d’Iseo dell’artista recentemente scomparso. All’interno della programmazione di IWonderfull saranno presenti alcuni dei più importanti successi della Unipol Biografilm Collection, la selezione di film, nata con il supporto del Gruppo Unipol, che propone ogni anno il meglio della produzione internazionale di cinema documentario e appassionanti storie di vita.

Con l’impegno di portare in “sala” solo “film importanti” e non indiscriminatamente tutti quelli che si acquisiscono, la casa di distribuzione I Wonder Pictures rilancia il suo impegno come publisher dell’intrattenimento e scommette fin da ora sulla centralità del cinema nel 2021, assicurando di portare ogni 2 settimane un nuovo film da febbraio a giugno. Tra i titoli più attesi: la narco-commedia “La Padrina – Parigi ha una nuova regina” con Isabelle Huppert; “Il Discorso Perfetto” del francese Laurent Tirard, presentato con grande successo all’ultima Festa del Cinema di Roma e che era il film di Natale (forse uscirà per Pasqua); il biopic sul giovane David Bowie: “Stardust”; il Leone d’Argento Gran Premio della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia “Nuevo Orden” di Michel Franco; il delizioso “La Fine Fleur” di Pierre Pinaud; “Allons Enfants” di Giovanni Aloi, film amato dalla critica alla Mostra del Cinema di Venezia 2020; il film che rappresenterà la Polonia agli Oscar 2021 “Non cadrà più la neve” di Malgorzata Szumowska e Michal Englert; “Nilde Iotti, il tempo delle donne” di Peter Marcias con la partecipazione di Paola Cortellesi (il 10 aprile è il centenario della nascita della politica italiana); “Volami via” di Christophe Barratier, la nuova commedia degli autori di “Quasi amici” coprodotta da Palomar spa; la commedia demenziale “Mandibules” di Quentin Dupieux che ha conquistato la Festa del Cinema di Venezia; “200 metri”, l’opera prima di Ameen Nayfeh vincitore a Venezia 2020 delle Giornate degli Autori e candidato a rappresentare la Giordania agli Oscar.

You May Also Like

“Nostalgia” di Mario Martone, la grazia di un sentire concreto

“Karate man”, la forza di non arrendersi

“Quel che conta è il pensiero”, esordio geniale per Luca Zambianchi

“Noi due”, l’autenticità disarmante di un padre e un figlio