Locarno Film Festival, Giona A. Nazzaro nuovo direttore artistico. Al centro qualità e umanità

Sentirlo parlare di Roberto Rossellini che ha reinventato il cinema e la tv lavorando al servizio dell’umanità nella conferenza stampa che lo introduce quale nuovo direttore artistico del Locarno Film Festival allarga il cuore. È Giona A. Nazzaro (Zurigo, 1965) che come ha sottolineato il presidente del festival Marco Solari ha “solide competenze”, un profilo internazionale ed è curioso delle nuove tecnologie nel cinema, con un’esperienza variegata nelle più importanti rassegne (solo in Italia vanta collaborazioni con la Mostra d’arte cinematografica di Venezia, il Torino Film Festival, il Festival di Roma e il Festival dei Popoli di Firenze). “È un onore dirigere il Locarno Film Festival, istituzione che ha sempre promosso il cinema d’autore e di qualità, oggi più che mai un laboratorio di grande vitalità proiettato verso il futuro dell’immagine in movimento – dichiara in una nota stampa Giona A. Nazzaro -. Mi metterò subito al lavoro nella speranza di poter riaprire Piazza Grande, cuore pulsante della manifestazione e simbolo della resistenza del cinema”. Giona A. Nazzaro assumerà il pieno incarico il primo gennaio 2021, ma lavorerà da subito al fianco di Nadia Dresti, responsabile ad interim della direzione artistica fino a fine dicembre 2020.

Giona A. Nazzaro, Nadia Dresti, Marco Solari, Simona Gamba, Raphaël Brunschwig

La 74esima edizione del Locarno Film Festival si terrà dal 4 al 14 agosto 2021. Le modalità precise verranno indicate a tempo debito, qualora le condizioni sanitarie e le normative nazionali imponessero modifiche.

You May Also Like

“Stonebreakers”: il risveglio delle coscienze riparte da una statua

L’assurdità del razzismo nel film “L’amore ti salva sempre”

“Interactions”, quando le immagini si schierano a difesa della natura

“Tutti amano Jeanne”, Céline Devaux prova a raccontare la depressione con infinita leggerezza