A Caserta “Vanvitelli sotto le stelle” è pronta al grande salto: da Rassegna cinematografica in piazza a Festival

“Il sogno sarebbe quello di trasformare questa rassegna, giunta alla seconda edizione, in un vero e proprio festival del cinema che accenderebbe i riflettori non soltanto sui talenti e gli artisti della provincia di Caserta ma anche sulle sue bellezze, le eccellenze, i prodotti tipici e tutto ciò che questo territorio ha da offrire”, così il presidente provinciale di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco. “Non mi dispiace l’idea di un festival del cinema e sono pronto fin d’ora a offrire la mia disponibilità”, ribatte l’assessore comunale agli eventi, Emiliano Casale. La rassegna “Vanvitelli sotto le stelle” farà questo passo in avanti? Il desiderio c’è. Intanto, torna offrendo il suo cinema di qualità in piazza gratis. Confcommercio Caserta rinnova il suo impegno per la realizzazione della seconda edizione che gode del patrocinio del Comune di Caserta. Ogni sabato, dal primo agosto al 12 settembre, piazza Vanvitelli si trasformerà in una vera e propria sala cinematografica all’aperto con pellicole di qualità e ospiti d’eccezione. In cartellone: commedie, titoli d’autore, qualche prima visione e tanti ospiti. Questo il programma messo a punto dal direttore artistico della rassegna, Francesco Massarelli, e dal titolare del Duel Village, Silvestro Marino, presentato a Palazzo Castropignano:

1 agosto: “Si muore solo da vivi” – Ospite il regista Alberto Rizzi

8 agosto: “Il Regno” – Ospite il regista Francesco Fanuele

15 agosto: “Odio l’estate” di Massimo Venier

22 agosto: “Figli” – Ospite il regista Giuseppe Bonito

29 agosto: “Rosa pietra stella” – Ospiti il regista Marcello Sannino ed il cast

5 settembre: “Il ladro di Cardellini” – Ospiti il regista Carlo Luglio ed il cast

12 settembre “Il grande passo” – Ospite il regista Antonio Padoan

You May Also Like

Giffoni torna alle radici della cultura portando i giovani a Velia e Paestum

In Puglia riaprono i set e si vara il Bif&st

Sulla carta è vincente la ruvida “Rosa pietra stella” di Marcello Sannino

Tilda Swinton sarà all’altezza di Anna Magnani in “The Human Voice”? Almodóvar non ha dubbi