“La sfida delle mogli”: una via possibile per non demordere negli affanni

Ricordate la scena del disegno di “Mio fratello rincorre i dinosauri”? Giò aveva rappresentato la guerra con una donna sola sulla panchina mentre chi ama è al fronte. Bene, il regista di “Full Monty” Peter Cattaneo ha tradotto in un lungometraggio l’essenza di quella solitudine nel film “La sfida delle mogli”, tratto da una storia vera ispirata al grande fenomeno, nato nel 2011, dei Military Wives Choirs, i cori formati dalle mogli dei militari al fronte. La sceneggiatura scritta da Rosanne Flynn e Rachel Tunnard racconta di due donne, interpretate da Kristin Scott Thomas e Sharon Horgan, che provano ad affrontare lo stress e la monotonia dell’attesa del rientro dei loro mariti tenendo alto lo spirito di tutte le altre mogli che vivono il loro stesso senso di malinconia e trepidazione. Dopo “Un figlio di nome Erasmus”, Eagle Pictures contribuisce alla campagna #iorestoacasa con questa nuova commedia in prima visione disponibile in streaming dal 25 aprile, e per quattro settimane, sulle principali piattaforme digitali: Sky Primafila Premiere, Timvision, Chili, Huawei Video, Rakuten Tv e Infinity. Presentato nel corso dell’ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, il film “La sfida delle mogli” mostra una via possibile per non demordere negli affanni.

Dal 25 aprile in streaming

You May Also Like

“Nostalgia” di Mario Martone, la grazia di un sentire concreto

“Karate man”, la forza di non arrendersi

“Quel che conta è il pensiero”, esordio geniale per Luca Zambianchi

“Noi due”, l’autenticità disarmante di un padre e un figlio