Il primo maggio Netflix vara la nuova miniserie originale “Hollywood”

È il sogno di tutti, è Hollywood. Puoi aspettare anche vari giorni prima di vedere la scritta sulla collina per la coltre di smog, ma comunque aspetti di vederla con il naso all’insù. Il primo maggio Netflix vara la nuova miniserie originale ideata e prodotta da Ryan Murphy e Ian Brennan sulla storia di un gruppo di aspiranti attori e registi che cerca a qualsiasi costo di sfondare da star nel secondo dopoguerra. Ogni personaggio mette in evidenza gli ingiusti favoritismi che hanno caratterizzato quel periodo, le discriminazioni basate sul colore della pelle, sul genere e sulle preferenze sessuali, offrendo uno sguardo inedito dell’età dell’oro di Tinseltown. Nel cast di “Hollywood” Jim Parsons è il talent agente Henry Willson, David Corenswet è Jack, Darren Criss è Raymond, Jeremy Pope è Archie, Laura Harrier è Camille, Samara Weaving è Claire, Dylan McDermott è Ernie, Holland Taylor è Ellen Kincaid, Patti LuPone è Avis, Jake Picking è l’attore Rock Hudson, Joe Mantello è Dick e Maude Apatow è Henrietta. Ryan Murphy e Ian Brennan sono produttori esecutivi e co-ideatori, insieme a Alexis Martin Woodall e Janet Mock, anche sceneggiatrice e regista della serie che sin dal trailer si presenta provocatoria e incisiva.

You May Also Like

Prime Video, l’hub di intrattenimento che valorizza i talenti italiani

“Di4ri”, la serie sulla preadolescenza che conquisterà tutti

“Don Matteo 13”: un brand a cui è difficile rinunciare

Con “Noi” arriva un carico di umanità autentica